Al via il Lucca Film Festival con Europa Cinema: apre Terry Gilliam, omaggi a Cronenberg e Monicelli

In una chiesa diroccata e cupa nella Londra del futuro vive e lavora un genio informatico di nome Qohen che, afflitto da un’angoscia esistenziale, ha deciso di rinunciare al mondo, ma si concentra anima e corpo sul suo obiettivo, il teorema Zero, una formula matematica alla base del senso stesso dell’esistenza e in grado di svelarne il significato profondo. The Zero Theorem, protagonista l’austriaco Christoph Waltz, due premi Oscar come migliore attore non protagonista per Bastardi senza gloria e Django Unchained di Quentin Tarantino, è il nuovo visionario film di Terry Gilliam, l’ultimo della trilogia satirica che comprende Brazil e L’esercito delle 12 scimmie, che domenica 15 marzo apre l’undicesima edizione del Lucca Film Festival, quest’anno unito a Europa Cinema e quindi si tiene tra Lucca e Viareggio.

Dopo aver ricevuto il premio alla carriera, lunedì Gilliam terrà una lezione di cinema insieme a Francesco Alò, Nicolas Condemi, Federico Salvetti, il direttore artistico Stefano Giorgi e il suo storico direttore della fotografia Nicola Pecorini. Al regista americano naturalizzato britannico è dedicata anche una retrospettiva che comprende i suoi lavori più celebri, da Le avventure del Barone di Munchausen a Paura e delirio a Las Vegas fino a Parnassus, e anche un’installazione concettuale, la Terry Gilliam’s Movie Circus ideata dalla regista e attrice Cristina Puccinelli e dallo scenografo Valerio Romano e realizzata con il contributo di CG Entertaiment, evento clou sabato 21 marzo di Lucca Effetto Cinema Notte, quando la città si trasforma in un set cinematografico a cielo aperto.

Il Festival fondato da Federico Fellini dedica ampio spazio anche al cinema di David Cronenberg con la retrospettiva completa dei suoi film, la mostra Chromosomes con 70 fotogrammi scelti da lui tra i suoi lavori più famosi e un concerto delle sue colonne sonore. Purtroppo il regista canadese non potrà partecipare agli eventi se non sabato via Skype.

Omaggio della rassegna con l’intera giornata di martedì 17 marzo a Mario Monicelli nato proprio a Viareggio cento anni fa, il 16 maggio del 1915, e al regista di cinema sperimentale Roberto Nanni anche con un concerto che si terrà mercoledì. In programma anche quest’anno il Concorso internazionale di cortometraggi. Ospiti illustri: Alfonso Cuarón, Matteo Garrone e Jeremy Irons.

Due le mostre internazionali: Evolution, che in anteprima italiana presenta un centinaio di foto e oggetti di scena, costumi, disegni e filmati mai visti; e Red Cars, installazione multimediale dedicata alla Ferrari e al mondo delle corse.